Comunicati stampa

La Giunta approva la delibera sul microcinema a palazzo Trevisani. L’assessore Baldassarri: “Conto alla rovescia per l’inaugurazione. Ingresso gratuito fino a settembre”
Data pubblicazione : 15/07/2020

.

 

“Si parte davvero con l’attivazione della Sala della Civiltà marinara e del microcinema del Fortunale a Palazzo Trevisani. E' stata approvata in Giunta l'apposita delibera per un importo di 53.750 euro – annuncia l'assessore al Turismo e Cultura Elisabetta Baldassarri - . Comprende anche il finanziamento triennale della Regione Marche per 25.500 euro, di cui 19.500 nel 2020 e 6750 nel 2021 e un contributo di 10.000 euro della Camera di Commercio delle Marche. Porto San Giorgio sarà inoltre capofila di un bando del Flag Marche Sud in uscita sulla valorizzazione e promozione della cultura marinara. La realizzazione della Sala della civiltà marinara rappresenta il centro di un museo virtuale dell’Adriatico centrale, fulcro di un percorso cittadino attraverso il patrimonio materiale e immateriale delle nostre tradizioni marinare. Il progetto è la realizzazione di una visione per il futuro della nostra città dal punto di vista culturale e diventa uno strumento di promozione turistica. Da qui parte la sfida importante, quella di usare quale strumento di promozione la nostra tradizione marinara, attraverso gli interventi che si stanno facendo. La progettazione, grazie al lavoro di figure altamente qualificate e in qualche modo ‘visionarie’ come l’antropologo Francesco De Melis, ha visto l’intervento del Mibact (Ministero per i beni e le attività culturali) attraverso il direttore dell’Istituto centrale per il patrimonio immateriale, con cui si stipula una convenzione. Attraverso la tecnologia virtuale si dà presenza alla civiltà marinara: si tratta di un’installazione di carattere immersivo su un evento legato alla memoria storica in cui il ricordo diventa un esempio altissimo di conservazione della memoria come bene legato alla civiltà marinara. Si accede all’interno di una grande camera oscura: vale a dire una struttura audio e video-immersiva entro cui si verrà letteralmente "risucchiati" dal vortice della tempesta adriatica Lo spettatore, varcando la soglia d'ingresso, vivrà una sorta di turbamento percettivo per via di una precisa sensazione: quella di trovarsi in piena notte a bordo, nell'urlo del vento e nel fragore del mare, durante lo spaventoso "fortunale" di Porto San Giorgio, un vento di proporzioni immense per quella piccola comunità che dal 30 marzo del 1935 non si è mai potuto cancellare dalla memoria storica delle famiglie marinare di quel tratto di costa. I tecnici di Openlab stanno mettendo a punto la sala dal punto di vista dei suoni, delle luci e delle componenti tecniche e la cooperativa Turismarche, che si occupa del marketing e della comunicazione del microcinema, sta lavorando sulla promozione. Daremo informazione a brevissimo sulla data di apertura, l’accesso sarà gratuito fino a settembre e consentito ad un massimo di 6 persone contemporaneamente. Ultima cosa da sottolineare: restituiamo alla città lo spazio d Palazzo Trevisani, chiuso da 10 anni".

indietro