Comunicati stampa

Il Comune presenta nuova guida e l’Ecomuseo alla 40esima Bit (9-11 febbraio, Fiera Milano City). Baldassarri: "Tradizione marinara valorizzata in più spazi, da palazzo Trevisani al Pic Pesca"
Data pubblicazione : 09/02/2020

.

 

Il Comune di Porto San Giorgio sarà presente nelle vesti di promotore ed ospite alla 40esina edizione della Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà a FieraMilanoCity da domenica 9 a martedì 11 febbraio.

La promozione del territorio e delle sue peculiarità avverrà all’interno dello stand della Regione Marche. L’Amministrazione presenterà ufficialmente al pubblico e agli operatori la nuova guida. Martedì 11 febbraio alle ore 12.30 l’assessore al Turismo Elisabetta Baldassarri interverrà assieme all’antropologo Francesco De Melis, autore del docu-film sul Fortunale del ’35 e curatore della sala della civiltà marinara di palazzo Trevisani.

“Siamo stati invitati per descrivere il progetto di sviluppo dell’Ecomuseo del mare legato alle nostre tradizioni - afferma l'assessore Baldassarri - . E’ un progetto turistico e culturale: palazzo Trevisani (primo nodo) subirà interventi di manutenzione ordinaria in tempi brevi e la realizzazione del micro cinema. Antropologi sono al lavoro anche per collocare materiale secondo criteri e rigore scientifico. L’altro ‘nodo’ è la raccolta di materiale legato al mare di Stefano Campussè a Riva Fiorita. Il porto è il terzo passaggio: è il luogo oltretutto dove si trova il raro esemplare di lancetta ‘La vittoriosa’. Totem e cartellonistica verranno installati per accompagnare i visitatori verso la città. La valorizzazione della tradizione marinara, con l’Ecomuseo, passa anche attraverso gli spazi del Pic Pesca, oggetto di interventi di recupero. Porto San Giorgio si candida ad essere il riferimento territoriale della valorizzazione del patrimonio immateriale, dai luoghi ai reperti passando alle memorie del passato, senza dimenticare la nostra tavola come i percorsi enogastronomici. Dopo l’importante esperienza milanese la promozione della città proseguirà a Tipicità dal 7 al 9 marzo”.

La Bit, uno degli eventi maggiormente rilevanti per l’offerta turistica italiana e tra le più importanti iniziative di riferimento per l’industria turistica mondiale, si configura come manifestazione multitarget. I numeri della passata edizione sono eloquenti: all’ alto grado di soddisfazione riscontrato dall’organizzazione da parte dei 1.300 espositori in rappresentanza di oltre 100 destinazioni in Italia e nel mondo, spiccano gli oltre 43.000 visitatori. Il grande successo della manifestazione è stato testimoniato anche dal forte impatto mediatico riscontrato sui canali social. Il traffico in rete ha catalizzato l’attenzione di 700.000 persone durante i 3 giorni di manifestazione, con oltre 1.900 giornalisti accreditati. Il taglio internazionale della manifestazione lo si evince non solo dai Paesi ospitati ma anche per il calibro dei buyer selezionati e invitati direttamente da Fiera Milano: sono oltre 600 provenienti da 65 paesi, in particolare da Usa, India, Russia, Ucraina, Argentina, Brasile, Sud Africa. Sono confermate le aree tematiche, a partire da Bit4Job, lo spazio destinato al recruiting per il settore turistico. BeTechè l’area rivolta al mondo digitale e alla tecnologia: saranno 37 startup innovative selezionate dall’Associazione Startup Turismo, che forniranno la loro testimonianza e che racconteranno come il turismo traina anche la nascita di idee innovative. Sempre al padiglione 4 l’area I love Wedding, con tutti i servizi per coppie di futuri sposi e planner. Bit Milano è l’unica fiera italiana di settore che può vantare anche uno spazio interamente dedicato al mondo degli eventi e dei convegni: il Mice Village conta circa 30 espositori che presentano prodotti e servizi dedicati ai buyers nazionali e internazionali della meeting industry.

indietro