Comunicati stampa

Il Comune lancia il secondo bando per i buoni spesa. Scade il 22 aprile Gramegna: “Spazio anche a chi non ha beneficiato del primo”. Nasce un fondo con la Caritas gestito dai Servizi sociali
Data pubblicazione : 17/04/2020

.

Fondi statali e comunali, i buoni della “Spesa Sospesa” e donazioni di privati per un unico obiettivo: sostenere i cittadini in difficoltà anche nella seconda parte dell’emergenza Coronavirus. 

Per l’acquisto di beni di prima necessità l’Amministrazione ha pubblicato oggi sul sito internet del Comune di Porto San Giorgio il secondo bando per l’assegnazione dei sostegni economici. Scadrà mercoledì 22 aprile alle ore 18. Le domande dovranno essere inviate via mail a buonispesacovid@comune-psg.org o consegnate a mano solo in caso di assoluta impossibilità previo appuntamento telefonico (0734.687015) al Centro Coordinamento Comunale  in via Costa n. 1.

“Per l’erogazione terremo in considerazione di coloro che avranno i requisiti e non hanno presentato domanda in occasione della prima tranche di consegna avvenuta la scorsa settimana - spiega l’assessore ai Servizi sociali Francesco Gramegna Tota - . Utilizzeremo sia la parte residuale finanziata dallo Stato per i buoni che quelli acquistati dai sangiorgesi negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa ‘Spesa Sospesa’. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno dato la loro disponibilità e continueranno a farlo, la risposta è stata enorme sia dai cittadini che dagli esercenti. In collaborazione con la Caritas parrocchiale con cui collaboriamo da anni  stiamo costituendo un fondo anche per le emergenze diverse da quelle prettamente alimentari. Se qualche cittadino fosse interessato ad avere informazioni può chiamarmi al mio numero telefonico 334.6635173. Sarò disponibile a dare ulteriori delucidazioni per effettuare donazioni. Il fondo sarà gestito dai Servizi sociali del Comune ed ha già avuto l’adesione da parte del ‘Comitato bolletta sospesa’, ‘Unitalsi’, associazioni e cittadini”.

indietro