Commercio in sede fissa
  • Modulistica
    UTILIZZAZZARE LA MODULISTICA UNIFICATA E STANDARDIZZATA
    12 elementi
  • Normativa
    6 elementi

Modulistica unificata e standardizzata

Commercio su area privata

 

Tipo di attività

Riferimenti e link ad atti regionali di approvazione del modulo

Data di aggiornamento
del modulo

Scheda anagrafica

DGR 634/2017

20 giugno 2017

Notifica sanitaria ai fini della registrazione

DGR 634/2017

Integrata con
DGR 842/2017

 

24 luglio 2017

Subingresso in attività

DGR 634/2017

20 giugno 2017

Cessazione o sospensione temporanea di attività

DGR 634/2017

20 giugno 2017

Esercizio di vicinato

DGR 634/2017
e modifiche con

DGR 435/2018
DGR 619_2019

DGR 2143/2019

 

 

14 ottobre 2019

Media e grande struttura di vendita

DGR 634/2017
e modifiche con

DGR 435/2018
DGR 619_2019

 

 

17 aprile 2019

Vendita in spacci interni

DGR 634/2017

20 giugno 2017

Vendita mediante apparecchi automatici in altri esercizi già abilitati e/o su aree pubbliche

DGR 634/2017
e modifiche con
DGR 619_2019

 

17 aprile 2019

Vendita per corrispondenza, televisione e altri sistemi di comunicazione, compreso il commercio on line

DGR 634/2017
e modifiche con
DGR 619_2019

 

17 aprile 2019

Vendita presso il domicilio dei consumatori

DGR 634/2017

20 giugno 2017

Commercio all’ingrosso

DGR 435/2018

3 aprile 2018
Altri moduli non standardizzati a livello nazionale    

 

 

 

Comunicazione Orario - Chiusura Ferie

art. 68 c. 3 L.R. 27/2009

art. 15 c.8 Regolamento regionale 5/2011

 
Centri in sede fissa di telefonia e servizi internet art. 18 L.R.27/2009  

Punto vendita di giornali e riviste

art. 28 L.R.27/2009  

Esercizi di temporary shop

"Attività commerciale che offre prodotti specifici per un periodo di tempo limitato e comunque non superiore a sei settimane"

L.R. 27/09 art. 10 comma 1 lettera l/bis
e
R.R. n.1/15 art. 12
 
Comunicazione di vendite di liquidazione L.R. 27/2009 art. 30  

 

 

La scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo.

Il modulo per la notifica sanitaria riguarda tutti gli operatori del settore alimentare.

 

 Modulistica TARI (Tassa Rifiuti - Utenza non domestica)

    - DICHIARAZIONE DI INIZIO OCCUPAZIONE LOCALI/SUPERFICI AI FINI TASSA RIFIUTI – UTENZA NON DOMESTICA 

      -  DICHIARAZIONE DI CESSAZIONE OCCUPAZIONE LOCALI/SUPERFICI AI FINI TASSA RIFIUTI – UTENZA NON DOMESTICA

 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALEN. 170 DEL 12/07/2018: DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE IN MERITO ALLA TRASMISSIONE DATI NECESSARI ALLA GESTIONE DEL TRIBUTO TARI.

 

________________________________________________________________________________

 

 

Come si distinguono gli esercizi di commercio in sede fissa?

Esercizio di Vicinato         

Media struttura di vendita                                          

Grande Struttura di Vendita

Centro Commerciale        

 

Gli  esercizi di vicinato sono quelli aventi superficie di vendita non superiore a 250 mq.

Le medie strutture di vendita sono gli esercizi aventi superficie superiore a 250 mq e fino a 2.500 mq.

Le grandi strutture di vendita sono gli esercizi aventi superficie superiore ai 2.500 mq.

Il centro commerciale è una media o una grande struttura di vendita nella quale più esercizi commerciali sono inseriti in una struttura a destinazione specifica e usufruiscono di infrastrutture comuni e spazi di servizio gestiti unitariamente. Per superficie di vendita di un centro commerciale si intende quella risultante dalla somma delle superfici di vendita degli esercizi al dettaglio in esso presenti.

 

 

Quali requisiti soggettivi sono richiesti?
L'esercizio dell'attività di commercio  in sede fissa è subordinato al possesso dei requisiti di cui all'art. dall’art. 71, del d.lgs. 26 marzo 2010, n. 59

Quali requisiti deve avere il locale di vendita?
Il locale di vendita deve rispettare i regolamenti di polizia urbana, annonaria e igienico-sanitaria, i regolamenti edilizi e le norme urbanistiche nonché quelle relative alla destinazione d'uso dei locali.

Cosa occorre per iniziare l'attività?
Per poter iniziare l'attività è necessario fare una segnalazione certificata di inizio attività SCIA al Comune .

Quando è possibile iniziare l'attività?
E' possibile iniziare dalla data di ricezione della SCIA da parte del Comune che deve concludere il procedimento di controllo entro 60 giorni e che, entro detto termine, può adottare, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti, divieto di prosecuzione dell’attività e rimozione degli eventuali effetti dannosi, fatta salva la possibilità di conformarsi alla normativa vigente.

Note

Per la vendita di prodotti alimentari è necessario produrre al SUAP una  Notifica Inizio Attività.

Per la vendita di piante e semi è necessario il possesso dell'autorizzazione di cui all'art. 1 della legge 18 giugno 1931, n. 987, rilasciata a fini fito-sanitari dal Servizio Decentrato Agricoltura della Regione Marche.

La vendita di occhiali e lenti su misura, protettive e correttive dei difetti visivi, ai sensi del D.M. 23/07/98, è riservata agli esercenti l'arte sanitaria ausiliaria di ottico.

 

Dove rivolgersi Ufficio SUAP
Indirizzo Via Veneto, 5
Telefono 0734 680254; 0734 680251
Fax 0734 680253
Orario lun. mer. ven. 10.00 - 13.00 mar. e gio. 16.00 - 18.00
PEC suap@pec-comune.portosangiorgio.fm.it
Email commercio@comune-psg.org

 

Settore di servizio I Settore - Servizio Commercio
Dirigente Dr. Gianraffaele  Cecati 0734-680207