Comunicati stampa

“Natale d’incanto”, il Comune presenta il programma Villaggio sul viale, Paese dei balocchi all’Arena Europa, fontane danzanti, mercatini, presepi artistici e concerti
Data pubblicazione : 30/11/2018

.

 

Giù il velo al cartellone “Natale d’incanto”, presentato oggi in Comune dalla Giunta assieme ai rappresentanti di Confcommercio, Cna e Pro Loc. 
“Dopo la delibera del Consiglio di ieri sera - ha introdotto gli interventi il sindaco Nicola Loira - presentiamo un programma su cui si lavora da mesi. Lavoriamo da molto tempo per essere belli e accoglienti. A differenza dell’estate è difficile vivere contemporaneamente tutti gli spazi della nostra città: per questo abbiamo deciso di concentrare la maggior parte delle iniziative nel suo ‘cuore’. Nella ripristinata chiesa del Crocifisso sta per essere completata un’opera straordinaria (apertura il 15 dicembre) che introdurrà la passeggiata nella magica atmosfera della via del presepi (corso Castel San Giorgio). Ci sono le risorse per finanziare un cartellone ricco e diversificato. Gli operatori commerciali meritano il sostegno dopo i lavori che hanno riguardato il centro nello scorso anno, con loro abbiamo discusso per condividere le nostre scelte. Il Villaggio di Natale che si compone di diverse iniziative, con la pista di ghiaccio di oltre 40 metri su viale Buozzi. Il ricorso di parte degli ambulanti sulla specifica delibera, che ha ottenuto stamane una sospensiva dal Tar, vedrà una decisione il prossimo 5 dicembre. Con loro ci siamo confrontati e abbiamo cercato di condividere il senso dell’iniziativa. Una parte ha capito, altri hanno preferito reagire in altro modo. Le nostre scelte vogliono anche valorizzare il mercato ambulante portando gente in centro. I nostri programmi non cambiano, ci adegueremo alle decisioni che verranno prese. il resto verrà istallato inaugurando come tutti gli anni il natale l’8 dicembre. La pista, collocata altrove, non avrebbe avuto la funzione che noi avremmo voluto. Se verrà annullata in via cautelare non si farà, rimarranno le altre attrazioni. Mi dispiace che da una parte degli ambulanti non sia stato compreso il senso dell’iniziativa: da oggi in poi nulla sarà come prima, lavoreremo fin da subito affinché gli spazi strategici della città siano a disposizione della collettività per eventi turistici, commerciali, culturali e sportivi. Purtroppo non possiamo permettere di perdere gli spazi ed essere vincolati in maniera stringente. In altre città più importanti sono stati fatti trasferimenti senza conseguenze. Lo devo ai cittadini e ai commercianti”. 
Poi la parola all’assessore alla Cultura Elisabetta Baldassarri: “Abbiamo lavorato da inizio 2018 per un programma definito in un’area, capace di rendere attrattiva la città con importanti e diversificate realizzazioni, dando avvio ad un percorso che possa caratterizzarci come Città dei presepi. Questo è l’anno zero, partendo con la ricostruzione della vita di Gesù nella chiesa del Crocifisso. Sono state sensibilizzate anche attività commerciali e i residenti di corso Castel San Giorgio. La pubblicità è partita dal 18 novembre (Fiera d’autunno) ed è estesa alle province limitrofe. In viale Buozzi ci sarà la pista di ghiaccio all’interno del villaggio di Natale. Spettacoli di luci e musica in piazza Matteotti con le fontane danzanti (dal 9 al 30 dicembre) poi il Paese dei balocchi all’arena Europa (dal 15 dicembre per sei date)”. 
Valerio Vesprini (Commercio) ha ricordato il sostegno di Giampiero Marcatili e della Cna al mercato natalizio in viale Don Minzoni. “Da 8 dicembre a 6 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi parcheggi gratis. E’ un messaggio importante a tutte le categorie commerciati”.
Francesco Gramegna ha focalizzato il suo intervento sugli eventi che compongono il programma “Solidarietà in teatro l’8 dicembre con la vendita del calendario di Petrax, poi la tombola per la Onlus Luca Pelloni e concerti per i giovani e gli studenti”. 
Maria Teresa Scriboni della Confcommercio ha poi detto di “aver accolto con piacere di veicolare concetto di Porto San Giorgio come Città del presepe. Abbiamo già una ventina di adesioni, altri sicuramente si aggiungeranno allestendo la Natività nelle vetrine utilizzando fantasia e materiali differenti. C’è euforia per lo spettacolo delle fontane danzanti: alcuni operatori ci hanno chiesto di accostare eventi legati proprio ai sette spettacoli”. Chiusura con Luciana Testatonda della Cna: “Il mercatino manterrà il suo spirito solidale, allargato a produttori e all’artigianato tipico, con presenze anche da fuori regione”.

indietro