Comunicati stampa

Il Comune ottiene 160 mila euro di finanziamenti dal Miur per la vulnerabilità e l’adeguamento sismico
Data pubblicazione : 03/10/2018

.

 

Oltre 160 mila euro di finanziamenti pubblici ottenuti dal Ministero (Miur) per la sicurezza delle scuole cittadine. Il Comune ha partecipato ad un bando nazionale ed è risultato assegnario di una serie di importi per ciascuno degli edifici per i quali sono stati indicati interventi di verifica della vulnerabilità sismica. Il decreto di assegnazione ha incluso anche gli eventuali successivi importi legati all’adeguamento delle strutture.
La prima trance ottenuta relativa alla vulnerabilità è di 89.989 euro. Per l’erogazione della somma il Comune dovrà compartecipare con un importo di 62.735 euro. Tra risorse statali e locali andranno 10.782 euro alla materna Salvadori, 10.950 euro alla materna Costa, 38.117 euro alla media Nardi, 44.500 euro alla primaria De Amicis, 18.125 euro alla primaria Costa e 30.250 alla primaria Borgo Rosselli.
L’Ufficio tecnico del Comune è in attesa di ricevere dal Ministero la convenzine da sottoscrivere per dare subito il via agli affidamenti degli incarichi (la scadenza è prevista il prossimo 31 ottobre).
La seconda fase riguarderà prevalentemente solo quegli istituti che otterranno un indice di vulnerabilità inferiore agli standard. Sarà finanziata con 70.220 euro: come nella prima azione di intervento sarà necessario lo stanziamento di fondi comunali (51.960 euro). Nel complesso i lavori vedranno un investimento di circa 275.000 euro.
“La nostra attenzione per le scuole è sempre massima – rimarca l’assessore all’Istruzione Francesco Gramegna – . L’ottenimento dei contributi pubblici è un impegno economico per lo stesso Comune. Non si tratta di risorse a fondo perduto, l’Amministrazione dovrà compartecipare in maniera importante agli interventi che verranno effettuati. Ciò rappresenta una sfida che dovrà affrontare la maggioranza che governa la città attraverso specifici impegni nei bilanci. Le valutazioni delle necessità dei vari istituti cittadini sono legate alla stretta collaborazione con le direzioni, nell’esclusivo interesse dei giovani”.

indietro