Comunicati stampa

“Aiutiamo il mare”, domenica 8 aprile. Oltre 100 volontari puliscono la spiaggia
Data pubblicazione : 06/04/2018

.

 

In più di cento, alle 9.30 di domenica prossima 8 aprile, si ritroveranno in piazzetta Silenzi (tra gli chalet Dolce Vita e Quadrifoglio) per dare efficacia agli obiettivi di “Aiutiamo il mare”. L’iniziativa è nata da un’idea di Anna Wolf e Giulia Cecchi, in collaborazione con il Comune di Porto San Giorgio, il gruppo Psg Lab e la San Giorgio Distribuzione Servizi: i presenti vivranno una mattinata di sensibilizzazione ambientale e di rispetto di mare partecipando a una raccolta di rifiuti sulla spiaggia.
L’iniziativa è stata presentata oggi in Comune dall’amministratore della San Giorgio Distribuzione Servizi Renzo Interlenghi, dalle ideatrici, Alessandro Luzi (Psg Lab) e dal consigliere comunale Christian De Luna.
“L’iniziativa vuole che la spiaggia e il mare vengano visti e trattati come un bene comune, un senso di civiltà contro quei gesti che danneggiano l’ambiente come l’abbandono dei rifiuti. ‘Aiutiamo il mare’ è stata recepita da me e dal consigliere comunale Giacomo Clementi, ci siamo fatti tramite con il gruppo dei giovani Psg Lab con il quale abbiamo già avviato diverse iniziative”, ha spiegato De Luna. 
Attraverso il “tam tam” sui social gli organizzatori hanno coinvolto quasi 500 persone, oltre 100 dei quali hanno sostenuto di esserci. Il numero è destinato a crescere fino a domenica mattina, la partecipazione è aperta a tutti. “Aiutiamo il mare” vedrà i presenti munirsi di guanti e sacchi per la raccolta forniti dalla “San Giorgio”. Successivamente dalla zona centrale si muoveranno verso nord. Si prevede bel tempo, compatibilmente con il numero dei partecipanti e le condizioni meteo la pulizia potrebbe riguardare altre zone. “La San Giorgio Distribuzione Servizi ha colto immediatamente l’importanza dell’iniziativa - ha aggiunto Interlenghi - . Viene lanciato un segnale nei nostri spazi in difesa di un patrimonio spesso violentato dalla mancanza di rispetto. E’ uno degli input della società, che si aggiunge a quelli della corretta differenziazione del rifiuti e ad evitare gli sprechi”. Per inizio del prossimo anno scolastico sono già previsti incontri gli gli studenti sui temi ambientali.

indietro