Comunicati stampa

“Invisibili presenze”, Alessandra Peloso espone nella sala Imperatori
Data pubblicazione : 10/08/2017

.

La sala Imperatori, domenica 13 agosto, avvicenda il linguaggio installativo di Donatella Fogante, con quello pittorico figurativo dell’artista Alessandra Peloso. Cresciuta ad Aosta, dopo aver conseguito il diploma all’Istituto per Geometri sceglie di lavorare al cavalletto e trasforma la matita nella “bacchetta magica” che col tempo animerà la tela bianca, intimo specchio della sua anima.

All’ atelier dal quale osserva l’orizzonte alpino del massiccio del Monte Bianco alterna spesso il balcone della sua casa sangiorgese dal quale dipinge “en plain air” le marine dell’amata Porto San Giorgio.
Dal 2000 propone al pubblico mostre personali e partecipa a collettive imperlando la sua carriera con numerosi premi e riconoscimenti, ultima fra tutti la vittoria del concorso per la realizzazione dei due palii della Quintana di Ascoli Piceno.
Con “Invisibili presenze” Alessandra Peloso offre al suo pubblico un corpus di opere dalle tracce autobiografiche armonizzando la bellezza di figure femminili, angeli e fanciulli fra la magia di simboli e spazi incantati fuori dal tempo.
La tavolozza ridotta, giocata essenzialmente sulle tinte fredde, esalta l’atmosfera liliale delle immagini eteree che disvelano quella dimensione “ulteriore” sulla quale l’artista pone marcatamente l’accento.
“La tensione poetica dell’immagine e la limpidezza del contenuto - dice il curatore dell’evento, Diego Paride Della Valle - si innervano nell’elemento fantastico rendendo la pittura di Alessandra Peloso di straordinaria attualità, lontana dai temi talvolta consunti dell’arte bidimensionale”.
La mostra, sponsorizzata dalla ditta Danhera e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura, aprirà le porte al pubblico domenica 13 agosto alle ore 21 e resterà aperta tutte le sere fino al 19 del mese. La sala osserverà il seguente orario: apertura ore 21, chiusura ore 24.

indietro